S.S.D. Jesina Calcio 1927

Riaprono al pubblico, limitandone gli accessi, gli stadi ed i palazzetti

Nel nuovo Dpcm, in vigore per trenta giorni, l’ok per non fermare gli stop di base, ma stop alle attività amatoriali

Lo sport di base va avanti, stop alle attività amatoriali, il calcetto su tutti ma riguarderà anche gli altri sport sempre amatoriali.

I dilettanti vanno avanti: calcio, basket, danza, rugby, pallavolo restando fedeli ai protocolli di sicurezza.  Anche per le palestre nessuna limitazioni, resteranno aperte.

Per le competizioni sportive è consentita la presenza di pubblico, “con una percentuale massima di riempimento del 15% rispetto alla capienza totale e comunque non oltre il numero massimo di 1000 spettatori” all’aperto e 200 al chiuso. Va garantita la distanza di un metro e la misurazione della febbre all’ingresso.

Le regioni possono tuttavia stabilire, d’intesa con il ministro della salute, un diverso numero massimo di spettatori in considerazione delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi e degli impianti.

Sono queste le prime indicazioni che si legge sul Dpcm varato questa notte.

(e.s.)

Fonte: https://www.vallesina.tv/


CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO: